GRANDE SUCCESSO PER LA XXII EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE “GUIDO SCOCOZZA”

Si è conclusa ieri  la XXII Edizione del Premio Nazionale della Solidarietà intitolato alla memoria di Guido Scocozza, il ragazzo tragicamente perito in un attacco terroristico a Napoli.

Terrorismo, Siria, profughi, mafia, povertà, giovani, OPG: questi i fili conduttori del Premio che ha visto protagonista ancora una volta la solidarietà.

Le Medaglia alla Memoria “Pierluigi Schiavone” e “Tullio de Stefano” sono state conferite rispettivamente a Felice Carpentieri Vice Comandante aggiunto dell’ Humanitas e a Mario Esposito Ferraioli, fratello di Antonio il quale per denunciare una partita di carni avariate fu ucciso dalla camorra.

I Riconoscimenti Istituzionali Città di Salerno, Provincia di Salerno e Regione Campania sono stati consegnati a Nicola Merola di “Patto per la Salute Mentale”, a Telenuova nella persona di Mino Pepe e a Peppe Natella ( hanno ritirato il Riconoscimento le figlie Chiara e Rossella.)

A Sebastiano Nino Fezza, cinereporter Rai, è stato assegnato il Premio “Guido Scocozza” per il suo incessante lavoro nei paesi afflitti da guerre e per dare voce a persone che altrimenti non l avrebbero. Il suo motto è “ Una storia non esiste se non viene raccontata”.sebastiano nino fezza

Pin It on Pinterest